- Arte - Artigianato - Musei -

Archivio Fotografico Roberto Donetta

home / Offerte / Archivio Fotografico Roberto Donetta

SEI SCRITTORI RACCONTANO le fotografie di Roberto Donetta

Alla Casa Rotonda dal 25 giugno al 9 ottobre

In «Foto (e) Grafie» sei scrittrici e scrittori della Svizzera italiana (Andrea Fazioli, Noëmi Lerch, Daniele Maggetti, Sara Rossi Guidicelli, Carlo Silini e Maria Rosaria Valentini) prendono ispirazione dalle immagini del bleniese Roberto Donetta per dar vita ad altrettanti racconti. Il frutto di questa «pesca miracolosa» tra i cinquemila scatti giunti fino a noi del fotografo ambulante e venditore di sementi è un mosaico di personaggi, emozioni e storie del tutto personali che vanno ben oltre la pura e semplice descrizione della manciata di immagini selezionate da ciascuno. Così come in molte foto di Donetta, anche in questi testi la messinscena conta quanto l’osservazione attenta della realtà e la parola scritta arricchisce di assonanze inedite le immagini che paiono così acquisire una nuova luce e avvicinarsi, quasi per magia, al nostro presente.

L’iniziativa, che intende sottolineare i 90 anni dalla morte del fotografo, si sviluppa attraverso una mostra, che presenta le immagini scelte da ciascun autore e che si potrà visitare alla Casa Rotonda di Corzoneso dal 25 giugno al 9 ottobre; un libro, che raccoglie i testi dei racconti affiancati agli scatti che li hanno ispirati, pubblicato dalla Fondazione Donetta e distribuito da Salvioni Edizioni; e sei «audioracconti» realizzati da Rete Due che li metterà in onda e che saranno fruibili anche dai visitatori dell’esposizione. Le fotografie che sono alla base di cinque racconti trovano spazio sulle cinque grandi pareti interne dell’edificio di Casserio, mentre il sesto – pensato in primo luogo per il pubblico dei più giovani – viene riprodotto su alcuni pannelli esterni e sarà così fruibile anche al di fuori degli orari d’apertura della Casa Rotonda.
A completare la mostra ci sono i ritratti fotografici dei sei autori realizzati da Stefano Spinell che da diversi anni cura tutte le stampe «fine art» che sono esposte alla Casa Rotonda. Ritratti che si ritrovano anche nel libro insieme a un’introduzione del curatore Antonio Mariotti e a una prefazione di Alberto Nessi.

Scopo della Fondazione è gestire l’Archivio di Roberto Donetta assicurandone adeguate forme di divulgazione tramite l’organizzazione e/o la partecipazione a mostre espositive, la riproduzione e la concessione di diritti di riproduzione.

La Fondazione promuove attività culturali collaterali incentrate sulla fotografia, convegni, raduni e studi. Intende inoltre favorire la costituzione di un centro di documentazione audiovisiva per la valle di Blenio.

Persone di contatto:  Marusca Cima (segretaria) +41797443521; Antonio Mariotti (presidente) +41797365364

 

La Fondazione non ha scopo di lucro; essa si prefigge di animare il dibattito culturale in valle cooperando con le altre iniziative museali. La Fondazione è la proprietaria della totalità dei beni dell’Archivio Donetta che comprende:

  • lastre negative originali (ca 5000 lastre)
  • stampa a contatto di tutte le lastre – lavoro effettuato dal fotografo AlbertoFlammer nel 1998 – archiviate secondo i vari soggetti (totale 46 classificatori)
  • stampe originali restaurate recentemente dall’Associazione MEMORIAV (ca 600 foto)
  • fotografie restanti delle mostre fotografiche effettuate in passato
  • documenti autentici di Roberto Donetta (lettere, 2 volumi con annotazioni varie)
  • digitalizzazione delle lastre effettuate da MEMORIAV
  • lavoro di descrizione e di documentazione delle foto riprodotte
  • volumi – Roberto Donetta pioniere della fotografia nel Ticino di inizio secolo – edizioni Charta (300 volumi)
  • oggetti vari legati alla figura di R. Donetta