- Turismo -

La Via Alta Crio lancia una campagna di raccolta fondi

Un collegamento alpino da Lumino al Lucomagno

home / Novità / La Via Alta Crio lancia una campagna di raccolta fondi

17 novembre 2022

Richiesta di sponsorizzazione per la realizzazione della Via Alta CRIO!

Soprattutto indirizzata a ditte e società che potranno godere di una speciale visibilità. Per ulteriori informazioni potete scrivere all'indirizzo info@viacrio.ch

Prosegue il lavoro del Comitato dell'Associazione Via Alta Crio. La SAT Lucomagno come capo fila svolge un ruolo fondamentale nella realizzazione di questo ambizioso progetto. Sul loro sito, in calce, trovate un prospetto informativo che racconta la futura Via Alta Crio.

Photo Credits Archivio F. Scanavino

La «Via Alta Crio» completa un settore ancora mancante nel panorama delle Vie Alte del Sopraceneri: un trekking escursionistico – alpino tra il Bellinzonese e l’alta Valle di Blenio, che corre lungo il confine tra Ticino e Grigioni. L’unicità del percorso è data, oltre dalla bellezza dei luoghi e dal fascino del paesaggio alpino, dalla presenza dell’Adula (vetta più alta del Ticino) e da una decina di «tremila» toccati dal percorso. 100 km lungo creste rocciose, sentieri esistenti e nuove tratte ancora da marcare e attrezzare. La parte finanziariamente più impegnativa è legata al progetto per la realizzazione di un bivacco a più di 2700 metri di quota in alta Val Malvaglia. Un punto di appoggio indispensabile per poter realizzare l’intera via. Un trekking affascinante e impegnativo anche dal lato finanziario. Per questo motivo chiediamo un contributo a tutti gli amanti della montagna, grazie al quale potremmo far nascere questo ambizioso progetto.

Bivacco «Piano della Parete»

Dal Rifugio Giümela alla Capanna Quarnei il tratto è troppo lungo (24 km, 3000 m dislivello), risulta pertanto inevitabile creare un nuovo punto di appoggio. Il bivacco verrà edificato a ca. 2700 m di quota in località «Piano della Parete» (dove nasce la cascata della «Fürbeda»), un luogo sicuro dal punto di vista dei pericoli naturali e molto attraente per lo sfruttamente dell’energia solare.

Raggiungibile in 4 ore da Dandrio lungo un facile itinerario. Il rifugio consiste in una struttura in legno rivestita di alluminio, avrà 12 posti letto, pannelli solari per l’illuminazione e per prese elettriche, cucina alimentata a gas.

Presentazione della Via Alta

Promotori

Il progetto è coordinato dall’Associazione «Via Alta Crio» con la collaborazione di: Amici Capanna Brogoldone, UTOE Biasca, Patriziato di Biasca, UTOE Bellinzona, Società Alpinistica Bassa Blenio, Patriziato di Aquila-Torre-Lottigna, CAS Ticino, SAT Lucomagno.

Tempistiche

È intenzione dei promotori inaugurare la Via Alta e il bivacco entro fine 2023 (ma reperibilità dei fondi necessari e condizioni meteo in quota potrebbero far slittare la data di inaugurazione).

Indotto economico

Questo progetto, che avrà una grande risonanza a livello svizzero ed estero, porterà un indotto economico sia alle strutture presenti sul percorso sia a quelle delle regioni adiacenti.

Tracciati

Sentieri ben marcati bianco-rosso e bianco-blu, alcuni tratti attrezzati con corde fisse e scalini. Difficoltà escursionistica alpina, tratti esposti, necessità di gestire difficoltà T5, T6.

Punti di appoggio

7 capanne custodite, 2 rifugi non custoditi, 1 bivacco. Possibilità di compiere il trekking completo (10 tappe) o suddividerlo.

Cime

Il trekking tocca 12 cime di cui 9 sopra i 3’000 metri. Alcune altre cime possono essere raggiunte con una deviazione dal percorso base. Dettagli per ogni tappa

Passaggi caratteristici

Tappa 1: il Pizzo di Claro, le selvagge valli di Cresciano e Osogna

Tappa 2: la Senda del Bò

Tappa 3: il Pizzo Strega, il filo di cresta che porta a nord

Tappa 4: una cavalcata in cresta sopra i 3’000 m

Tappa 5: mai così vicini all’Adula

Tappa 6: creste rocciose tra Cassimoi e Cassinello

Tappa 7: la Val Scaradra con il «Cervinino»

Tappa 8: il magico piano della Greina

Tappa 9: il Sentiero degli stambecchi e il Lago Retico

Tappa 10: un’affilata cresta erbosa verso i Cadrèigh T